Achab

achab

Nasce «Achab», una nuova rivista letteraria. Semestrale. A Napoli. E a Roma. Nel primo numero c’è anche un mio racconto. La dirige lo scrittore Nando Vitali. Nel gruppo ci sono persone che ho avuto modo di conoscere e ho imparato a stimare, come Andrea Caterini e Salvatore Santorelli.  E Andrea Di Consoli e Arnaldo Colasanti; due scrittori che non hanno bisogno di presentazioni, direi. L’intero organigramma delle redazioni (Napoli e Roma) e dei contatti si trova sulla pagina Facebook: www.facebook.com/achab.rivistaletteraria; l’unica traccia digitale, per ora, di una rivista che punta a essere, orgogliosamente, di carta.

Cacharel

Continuo a ricevere messaggi di gente che vuole regalarmi un profumo. “Davide, posso regalartelo?” “Davide, che profumo ti piace?” Oggi mi è arrivata persino una mail da Palazzo Chigi: “Con la presente Le comunichiamo che il Presidente del Consiglio gradirebbe regalarLe un profumo ecc. ecc.” Non voglio sembrare un ingrato, ma per piacere, Presidente, niente profumi. Li uso pochissimo. Il flacone di Cacharel nella foto mi fu donato nel 1986, ed è ancora mezza piena. L’ultima volta che lo usai fu nell’estate del 1987, a Stromboli, alla balera La Nassa, dove una ragazza si mise a gridare con un volume pazzesco: “Chi ha messo il Cacharel?!!!! Chi ha indosso il Cacharel???!!!” Da allora sono passato al deodorante stick. Ad ogni modo grazie del pensiero, caro Presidente. L’ho molto apprezzato. Non sono mica un ingrato, io.

cacharel