Mia madre da qualche parte negli anni 60

ob

[novembre 2017] Un piccolo pensiero rivolto a mia madre, morta un giorno di novembre di 22 anni fa, troppo giovane per morire, e fu troppa la rabbia nel vederla morire, negli ultimi giorni della sua vita ci fu solo rabbia, ero arrabbiato con lei perché moriva, ci lasciammo così, ingiustamente per lei, così ingiustamente: la mia rabbia, il suo sguardo stupito, si rivolse all’infermiera e le disse “ho paura”, non lo disse a me che ero furente, anche io ero troppo giovane per vederla morire, oggi capisco quelli che reagiscono male, che fuggono, non è facile stare davanti alla morte, ammiro chi ha la forza di non provare rabbia, poi mia madre entrò in coma e il suo rantolo fu uno psicofarmaco, sedò la mia rabbia, poi, dopo l’ultimo rantolo, iniziai a chiederle perdono, e non ho più smesso da allora.