4 Comments

  1. Associazione di idee: ieri leggevo su una rivista di informatica che le password più difficili da craccare sono sequenze di parole che hanno poca o nessuna attinenza tra loro. Password, quindi. Per l’accesso a cosa?

    1. Non avevo pensato a questo aspetto, in effetti. Se ti servono altre psw, a disposizione 🙂

      1. Ma quanto passeggi 🙂

      2. Io sto fermo. Sono la pioggia e la cornacchia che si spostano!

I commenti sono chiusi.