Lettere di William Burroughs

Burroughs ritratto da Graziano Origa, da Wikipedia

Su Granta: Rub Out The Words: Letters from William Burroughs

“Dear Mother,
I counted to ten before answering your letter and I hope you have done the same since nothing could be more unworthy than a quarrel between us at this point.. “

Continua a leggere “Lettere di William Burroughs”

Il sito di Città distrutte

[9 agosto 2019: ho chiuso il sito, perché WP lo riempiva di pubblicità invasiva, dunque non era più possibile mantenerlo aperto.]

Il sito di Città distrutte. Sei biografie infedeli, il libro che ho pubblicato con Gaffi, è online. Ho scelto un tema WordPress premium: il Minimum, perché mi piacciono le cose semplici. Sfondo bianco, linee orizzontali a separare le sezioni. Mi sembra perfetto per il sito di un libro. Quando e se ce ne saranno aggiungerò recensioni, commenti ecc. Il libro cartaceo avrà anche un codice QR che rimanda al sito.

Continua a leggere “Il sito di Città distrutte”

Esperienza di Kawabata, Murakami sullo sfondo

Insomma, sto leggendo Il paese delle nevi di Kawabata e mi ritrovo a pensare a Murakami. Tra le geisha calligrafiche del primo e le formidabili donne pop del secondo ci dev’essere una qualche parentela. Nonne e bisnonne, prozie… Stesso sangue? Di certo le donne di Kawabata e quelle di Murakami condividono un aspetto: sono amabilmente, sublimemente imperscrutabili. E poi un altro nesso (tra gli autori): i dialoghi = sembrano usciti da penne fraterne, se non dalla medesima. E’ impressionante. Che dipenda dal traduttore comune (Giorgio Amitrano)?