Ambroisisme

Ambroise de Maupassant (1861 – 1934). Lontano cugino del più famoso Guy. Noto per i suoi consigli sbagliati, riguardo a romanzi e a porti bretoni in particolare. Spesso ripreso dalla stampa locale e dalle guide turistiche, amava firmarsi, semplicemente, Maupassant. Da qui l’illusione nel lettore di avere a che fare col reputato Guy. Invece era lo stolto Ambroise, che ad esempio suggeriva: “Visitate quel porto incantevole, vi troverete la quintessenza dello spirito bretone”. Oppure: “Non privatevi di quel libro. È il romanzo dei nostri anni”. Per reazione si diffondevano commenti perplessi. “Guy de Maupassant è diventato stupido? Come può consigliare un libro tanto insulso? E quel porto di balordi e ostriche fradice, come gli è venuto in mente di indicarcelo?” L’equivoco, da cui la voce “Ambroisisme” (cfr.), cessa a partire dal 1907, quando A. de Maupassant inizia a firmare con nome e cognome.

(Immagine da www.luminous-landscape.com)

One Comment

I commenti sono chiusi.