L’abominevole Callaghan, #usa2012

Clint è tutto tranne che un fascio. Ma questa estate ho rivisto un episodio dell’abominevole Callaghan davvero sconcertante. La trama. Un gruppo di terroristi semina odio e morte a San Francisco. Sono assassini sanguinari guidati da un reduce del Vietnam (primo campanello d’allarme). A una prima impressione, non gliene frega niente della politica. Sequestrano il sindaco, lo portano ad Alcatraz e chiedono soldi. Però (c’è sempre un però) uno di loro, guarda caso, sta con un gruppo di neri politicizzati. E una di loro, guarda caso, frequenta una parrocchia di Mission (quartiere ispanico) guidata da un prete che sembra uscito dalla TdL di Gutiérrez.
Continua a leggere “L’abominevole Callaghan, #usa2012”

Che la Forza sia con voi

Una conversazione con un'amica, il cui figlio idolatra Yoda, mi ha fatto ricordare una faccenda della mia infanzia. Finivano gli anni 70 e andavo alle elementari. La mia maestra esigeva la preghiera. La mia maestra non era in sintonia con gli anni 70. Ogni giorno, tutti in piedi accanto ai banchi, dovevamo pregare. Il problema era che io non sapevo pregare. Non conoscevo una sola preghiera. Stavo malissimo e invidiavo i miei compagni che salmodiavano devozioni. Chiudevo gli occhi e facevo finta. Non sapevo a che santo votarmi. Poi uscì Guerre Stellari e la mia vita cambiò. Divenni un panteista, fervente adepto della Forza. Il mio problema a scuola si risolse. Adesso, quando chiudevo gli occhi, sapevo cosa pregare. Pregavo la Forza.

 

Che la Forza sia con voi, dunque. E lunga vita a Obi-Wan Kenobi.

Status del verroblogger

E ora che sono il verro spero che il mondo abbia posto per me. Che ci sia posto nel mondo per il verro attraverso i pensieri e desideri del verro. Che il mondo accetti i miei vagiti, il mio lavoro, riposo – attraverso il mio pensare e desiderare lavoro, riposo, vagiti. Per non dire di sogni e ambizioni. E se il mondo sarà anche il verro, troverà facile pretendere giustizia per il verro ossia anche per sé, vale a dire per me.