Festival delle scienze, festival del tempo

(e postscriptum autobiografico) Quest’anno tutti al Festival delle scienze. In quel fine settimana lungo, dal 19 al 22 gennaio, non ce ne sarà per nessuno. Niente per le mogli, per le amanti, per le fidanzate, per i figli, per i cinema e le partite di calcio. Vincerà il festival, col più sexy dei temi in rassegna: il tempo. La settima edizione dell’appuntamento all’Auditoriun di Roma sarà dedicata alla quarta dimensione. Leggo dal cs: «Tra analisi scientifica, indagine filosofica e qualche visionaria incursione nella fantascienza (…) il Festival sarà un viaggio attraverso lectio magistralis, incontri, dibattiti, caffè scientifici, eventi per le…

Margaret Atwood su fantascienza, distopia, realtà

 L’intervista è sull’Atlantic. “I don’t know whether you’ve been noticing, some of the presidential candidates would be quite happy with a theocracy. All you need is 30 percent to put it over…Why do the talk if you don’t intend the action? … I tend to feel if people say they’re going to do something, they will, if given the chance…”

Fantascienza, controllo di classe, Foxconn

Qualche giorno fa Foxconn ha annunciato che sostituirà la sua forza lavoro dalle tendenze suicide con un esercito di robot. Il messaggio sembra essere: “smettete di suicidarvi e di chiedere migliori condizioni di lavoro, e che non vi passi per la testa l’idea di protestare e organizzarvi. Altrimenti vi sostituiremo con le macchine”. Ma stiamo parlando di una fabbrica città con centinaia di migliaia di operai. E i droni costano molto, molto più dei lavoratori cinesi. L’annuncio insomma presenta molte incognite.