Le triglie fritte di Camus

Pochi giorni dopo la morte di sua madre è già domenica e Mersault (Lo straniero) fa una gita al mare con Raymond e Marie. Scendono sulla spiaggia alla periferia di Algeri, fanno il bagno e, a pranzo, Camus li racconta ospiti dell’amico Masson, presso il quale mangiano una frittura di pesce. Poche ore dopo Mersault ucciderà l’arabo («quattro colpi brevi bussati alla porta della sventura»). Chi volesse assaggiare le triglie fritte che Mersault mangiò quella domenica, si procuri gli ingredienti che seguono: 12 triglie piccole 50 grammi di farina Due limoni Due uova Sale, pepe 500 grammi di pomodori Aglio…

Libri preferiti (e no) da Samuel Beckett 1941-1956

Il blog della Cambridge University Press pubblica una lista dei libri più o meno preferiti da Samuel Beckett tra il 1946 e il 1951. L’elenco risulta dai carteggi dello scrittore (The Letters of Samuel Beckett), il cui secondo volume esce proprio in questi giorni. L’orizzonte è più ampio di quanto si potrebbe immaginare. Ok: ci sono Kafka, Camus, Salinger. Ma anche Jules Verne e Agatha Christie (bocciata).